Altrovivere

Cos’è
Altrovivere è un incubatore di modelli alternativi di società, un luogo dove sperimentare l’applicazione pratica dei principi in cui crede, traducendoli in quelle azioni che ritiene necessarie a superare le criticità del nostro tempo, così evidenti a livello umano, sociale e politico. Meno evidente, ma purtroppo più urgente occuparsene, è l’erosione delle risorse a livello planetario, che minaccia la sopravvivenza dell’Uomo. La risposta non può che essere radicale e partire dai fondamentali: rigenerare le relazioni umane e la relazione dell’uomo con l’ambiente.
E’, in due parole, ecologia applicata.

Il suo scopo è dare un contributo alla ricostituzione degli ecosistemi a partire dall’uomo e dalla sua relazione con la terra, poichè ritiene che alla base della odierna frammentazione e del disequilibrio che troviamo a tutti i livelli, sia la frattura che via via si è instaurata tra l’uomo e la terra, in quello che, senza interventi che ne cambino la rotta (grazie Christian!), è un cammino inesorabile verso l’alienazione.

Vuole essere una RISPOSTA alle criticità del nostro tempo, consistente in una RICERCA di un modello alternativo di società valida oggi che, attraverso la sua sperimentazione in piccola scala, possa divenire una PROPOSTA da replicare nella sua struttura di base.

In particolare
La premessa è che nessuna azione è efficace se l’uomo non ritrova le sue radici, la consapevolezza di sè, il senso di appartenenza alla natura e la capacità di relazionarsi coi suoi simili e con l’ambiente in cui vive, ricostituendo quel solido tessuto che gli consente di esprimere tutte le sue potenzialità.

La via più breve ed efficace di rigenerazione è il lavoro manuale, a partire dalla terra e dalla produzione dei beni primari necessari al sostentamento, è la condivisione delle mansioni quotidiane, quelle piccole indispensabili necessità che hanno senso e rendono consapevoli della cura di sè.

Dal sentire, dall’emozione, dal respirare la natura, dall’impiego della nostra energia fisica per produrre il necessario per vivere, scaturisce la gioia di vivere.

Dalla volontà, dall’esercizio dei nostri talenti, dalla razionalizzazione del nostro agire, nasce l’azione comunitaria e la costruzione di relazioni virtuose.

Si tratta allora di costruire piccole comunità di massimo 20 (?) persone, che…………….

Dunque Altrovivere è:
Vivere Altro!

E’ vita quotidiana, fondata su un diverso paradigma (non-competizione, educazione all’amore, economia del dono e minimo ricorso al denaro, matrimonio con la terra, autoproduzione,……….)

E’ una risposta sperimentale alle attuali criticità (del quadro politico-sociale contingente, della attuale condizione umana e dello stato di salute del pianeta), intravista nella necessità di autodeterminarsi ed essere autosufficienti per contrastare, con la sua diffusione, fenomeni come globalizzazione, colonialismo, malattie, e devastazione del suolo.

E’ un processo autopoietico a partire da un bosco e da……un cespo di lattuga

E un processo di apprendimento che ha la natura e le relazioni come docenti

E’ costruzione di un tessuto da cui emanano naturalmente le note caratterisiche di ogni individuo e nel contempo si attuano

E’ un progetto che ha come legante il valore

E’ un processo dal basso e non gerarchico

Ha valore di esempio

E’ una proposta di vita, concreta e vissuta in prima persona